Archivio per la categoria ‘Uncategorized’

Il nulla su Caffè Letterario

Pubblicato: 16 maggio 2021 in Uncategorized

Nebbia sale. Leggera.
Scivola opaca sul pelo dell’acqua, mosso appena dalla risacca del lago.
Di tanto in tanto una scia di barca s’infrange in piccole onde sulla spiaggia di ghiaia, annunciate dal rumore cupo di un motore.
Una donna siede sulla panchina, oltre la balaustra, e attende. […]

https://bistrotapigalle.wordpress.com/2021/05/16/il-nulla/

Quanto manca?

Pubblicato: 5 maggio 2021 in Uncategorized

End

Foto Flickr https://flic.kr/p/GaLe8U

«Quanto manca?»
«Alla fine?»
«Sì, alla fine.»
«Dipende sempre da come misuri il tempo. Dipende sempre da una misura la fine.»
Mise una mano in tasca per cercare l’accendino.
«Non trovi mai nulla quando ti serve. E dire che proprio oggi avrei deciso di iniziare a fumare.»
«Perché volevi iniziare a fumare? Dico, avresti avuto una vita per farlo. E oggi sarebbe giusto arrivato il momento per smettere.»
«Smettere. Finire. Tutta roba che odio, che non capisco. Bisognerebbe sempre iniziare le cose. E poi lasciarle lì ad aspettare qualcuno che abbia voglia di vederne la fine.»
«Tipo me?»
«Tipo te.»
Il semaforo accese il giallo; per un po’ insieme al verde.
«In fin dei conti hai ragione. A che serve sapere quanto manca. C’è ancora strada.»
«E anche se non c’è, a che serve chieserselo?»
«Serve per tenere d’occhio quanto carburante resta.»
«Anche se stai fermo?»
Il colore era diventato rosso.
«Ma la strada è deserta. A chi vuoi che importi perché sono fermo?»
«Neanche io me lo chiedo più.»
«Forse non c’è nulla da chiedersi.»
«O è troppo tardi.»
«Già. Chissà se qualcuno ha mai capito quando è davvero troppo tardi.»
«Se c’è quando l’ha capito era già troppo tardi.»
Sorrise.
Sul semaforo ritornò il verde.
La strada deserta acuiva la solitudine dell’abitacolo vuoto e lui ne respirava piano l’aria che sapeva di Arbre Magique.
Chiuse gli occhi; poi ad alta voce chiese ancora, «quanto manca?»

Layla su Caffé Letterario

Pubblicato: 18 aprile 2021 in Uncategorized

La signora e il signor Londsdale trascorsero gli ultimi anni della loro lunga esistenza curando amorevolmente il loro giardino. Piantarono folti cespugli di bosso lungo tutto il confine, alberi frondosi e roseti colorati un po’ ovunque. Macchie odorose sfavillanti di verde intenso e cespugli fioriti si estesero poi su quella che battezzarono […]

https://bistrotapigalle.wordpress.com/2021/04/18/layla/

The show must go on

Pubblicato: 21 marzo 2021 in Uncategorized

Ogni notte Anna aspetta con pazienza che il sonno giunga. L’attende in una posizione particolare, supina con la gamba destra un po’ rannicchiata sotto la sinistra. Così lieve scivola verso il sogno e Marcellino allora siede sul bordo del letto e sottovoce canta la canzone che ha scritto per lei. Lui ha sempre le unghie delle mani tinte di blu e un bel completo azzurro pastello. Le carezza piano la pancia e chiede come stai amore mio? Anna allora sorride e risponde bene Marcellino. Bene ora che sei qui. […]

https://bistrotapigalle.wordpress.com/2021/03/17/the-show-must-go-on-2/