Pensiero

Pubblicato: 18 aprile 2017 in Micro

L’ho visto andar via così. Le mani intrecciate dietro la schiena. Il passo insicuro. Lo sguardo attento a proteggere l’incedere. Da dietro sembrava ci fosse stanca inevitabile attesa di un evento. Posto proprio dinnanzi a me e a lui che guarda e misura il tracciato da casa sino al domani ancora. Il tempo di un pensiero, di ingranare la marcia e svoltare a destra come sempre.

Inaspettata attesa

Pubblicato: 10 aprile 2017 in Soul food to go

– A volte mi chiedo che cosa stiamo aspettando.
[Silenzio]
– Che sia troppo tardi madame…

Oceano Mare – Alessandro Baricco

Brasserie

Pubblicato: 10 aprile 2017 in Micro

L’incognita principale è sempre il chi entrerà da quella porta. Uomo, donna, bambino. È sempre una scoperta improvvisa riconoscere al chiarore delle lampade il viso del nuovo ospite. Sto come i guardiani agli ingressi in allarme, discutendo con me del senso di sgomento che segue ogni confusa richiesta. Sorpreso a un tratto dal suo volto, oscillo tra curiosità e imbarazzo. Mi ha visto quindi. Accenno un saluto con il capo. E così lei. Poco meno dei miei anni e un bel viso, eppur conserva lo spirito nuovo degli adolescenti.
– Monsieur Leconte?
– È partito signora.
– Di già!
– Di buon mattino.
Ha un lieve frenito e s’indovina incertezza. Poi gira il capo a cercar qualcosa, un segno, un ricordo, un odor di cucina. Saluta con un fil di voce e con lentenza guadagna l’uscita. Mi lascia così, nuovamente in attesa del prossimo avventore.

Seduta sull’erba in fiore, chi canta sin dal fresco mattino? 
E’ la fanciulla dai capelli di lino, la bella dalle labbra di ciliegie.

L’amore, al chiaro sole d’estate, con l’allodola ha cantato.

La tua bocca ha dei colori divini, mia cara, e provoca il bacio! 
Sull’erba in fiore vuoi parlare ragazza dalle lunghe ciglia, dai riccioli fini?

L’amore, al chiaro sole d’estate, con l’allodola ha cantato.

Non dire no, ragazza crudele! Non dire sì, sentirò meglio il lungo sguardo 
dei tuoi grandi occhi e il tuo labbro rosa, o mia bella!

L’amore, al chiaro sole d’estate, con l’allodola ha cantato.

Addio daini, addio lepri e rosse penici! Voglio baciare il lino dei tuoi capelli 
premere le tue labbra porpora. 

L’amore, al chiaro sole d’estate, con l’allodola ha cantato.