Nostalgia

Pubblicato: 2 settembre 2018 in Uncategorized

Il clima culturale imposto dal nuovo corso politico è troppo impegnativo per me. Oggi a Palermo cercavo un giunto cromato per un rubinetto di casa. Appena fuori dal portone un tizio panzuto con canottiera di cotone a coste discuteva delle migliori caratteristiche delle strutture in acciaio rispetto a quelle in calcestruzzo precompresso, da un punto di vista della resistenza dinamica.
Poco più avanti nel panificio si analizzavano i trend dello spread anche in funzione della bilancia commerciale con la Cina.
Alla bancarella dei libri usati era in corso una accesa discussione sulla capacità della ragione di sondare i misteri irrisolti delle religioni e delle implicazioni culturali dell’integrazione.
Purtroppo Bonomolo, il negozio di idraulica che cercavo, era chiuso e mentre tornavo per una decina di metri ho creduto che ci fosse ancora speranza per noi menti semplici. Tre ragazzini in carne parlavano fitto fitto davanti a me.
– Te l’accolli?
– Io sì!
– Io no picciò.
– Mii sempre arrifardo sì!
– È che se m’incoccia arrieri mia madre mi runa una passata di vastunati.
– Ma noi entriamo, facciamo quello che dobbiamo fare e poi usciamo.
– E se m’incoccia?
– Mii che sei scantulino! Ci diciamo che volevamo scambiare per l’autobus.
– Amunì!
– Vabbè, ma è l’ultima ok?
– Ok, ok!
È durato poco, perché dieci metri dopo si sono buttati sulla destra per infilarsi da Brioscià.
Io con la coda dell’occhio ho guardato invece a sinistra l’ingresso abbandonato dell’Embassy, con una certa nostalgia.
Davanti a me due signore con i sacchi della spesa parlavano della Ferragni e delle tecniche di marketing su Instagram.

Annunci
commenti
  1. newwhitebear ha detto:

    cambiano i tempi e noi restiamo indietro. Sarà ma non ci credo. Tutti sanno tutto e non conoscono niente. Solo le due donne parlano di gossip.

  2. tonyborghesi2005 ha detto:

    Che meraviglia! Sicuro di non aver udito nessuno discutere l’uso del congiuntivo o se fosse meglio scrivere le frasi ordinatamente con soggetto, verbo, complemento oggetto e oggetto. No certo! Troppo banale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...