Ciao presidente.

Pubblicato: 27 febbraio 2017 in Uncategorized

La prima volta che sono entrato con mio figlio al Barbera era  una partita amichevole con una squadretta di un reality di Mediaset. Solo questa era la possibilità allora perché tutto lo stadio era per gli abbonati. Mio figlio allora andava a giocare a Catania con la maglietta di Toni.

La prima volta che ho portato mia moglie al Barbera giocavamo con la Samp per un posto in Europa. Non è finita bene ma lo stadio era una favola.

E quante volte abbiamo gioito e curato i problemi cardiaci causati dalla foga del sommo D’Agostino. E l’Europa, i goal al Milan, alla Juve. Salutate la capolista urlavamo quella volta che c’era l’Inter.

E Roma, la finale. Ballavamo all’Olimpico come se avessimo vinto la Champions. E le avevamo prese.

U picciriddu, Toni e i fischietti assordanti, Cavani, Pastore, Miccoli, la statua, Migliaccio. Sorrentino!

Ciao presidente spero di vedere ancora un Palermo migliore. Ok , gli errori ci sono stati, inutile negare l’evidenza e quest’anno abbiamo fatto un tonfo. E magari si dimostrerà che era tutto un bluff. Però tante cose rimarranno per noi che fino ad ora abbiamo visto il Palermo migliore.

Ciao presidente e spero che da domani possiamo iniziare a dimenticare le giornate brutte, i tanti allenatori e ricominciare a ricordare solo il meglio. 

Buona vita.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...