Pubblicato: 23 maggio 2016 in Uncategorized

L’ordalia dell’acqua muta spesso colore. È nera ora. Pece. E il fiume scorre, le ombre danzano. 

Allontanarla non è facile. Torna, e speri che lasci incolumi, che la corda non regga. Speri. Mentre l’orizzonte si abbuia.

Stanco si attende la sera e il giorno a venire. O almeno si spera.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...