Pubblicato: 25 aprile 2016 in Uncategorized

Ci sono queste sere così. Sono vigilie e le devi ascoltare nei rumori dei pensieri. Io da piccolo schiacciavo il naso al vetro e ci lasciavo l’impronta. Sentivo il vento portarsi via le domeniche e guardavo le forme di stelle nel cielo. Mi tenevano compagnia, come quadri di un pittore astratto. Ci sono queste sere sterili. Ti aspettano al varco per toglierti qualcosa. Eppure sono calme nella loro essenza. Per questo forse danno ansia. Per questo forse le odio.

Annunci
commenti
  1. newwhitebear ha detto:

    sono sere contrastate che sembrano insipide.

  2. Marco Camalleri ha detto:

    No purtroppo sono amare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...