Interpretazione a molti mondi

Pubblicato: 16 settembre 2015 in Arpeggio Libero

Questo è il racconto più lungo e il più anziano di La nebbia a Edimburgo non c’era. Narra (male) di fisica e di amore, di paura e di speranza, di crisi e di follia, di vita e di morte.
Tutto contemporanemente nel tentativo di cogliere un attimo di un multiverso.
Fatica improbabile e tentativo di finalizzare una delle principali paure: la perdita.

E si sa Anger is an energy.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...