Nani e giganti

Pubblicato: 31 agosto 2015 in Arpeggio Libero

Voi avete presente il tramonto? Non un tramonto qualunque! Quello sul mare! Si vede meglio da Isola delle Femmine. Uno spettacolo che ti toglie il fiato, tanto è bello. Ecco, questo è il protagonista di questo racconto contenuto in La nebbia a Edimburgo non c’era. E per raccontarlo ho chiamato due vecchi amici, il nano e il gigante. Io invece sono quello che torna, scritturato per il ruolo dell’antipatico. Sono quello che vorrebbe odiarlo questo posto fatto di baracche. E invece si ritrova a sognarlo questo tramonto. Sul mare. Il mio mare.

Questa canzone non serve neppure annunciarla.

Sayonara 🙏

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...