Delle umane cose

Pubblicato: 28 agosto 2015 in Arpeggio Libero, Soul food to go

Il terzo racconto di La nebbia a Edimburgo non c’era parla di Nostro Padre e della religione. Nostro Padre era una gelataio con un chiosco proprio passato l’angolo. Vi ricordate l’angolo giusto? La religione ancora mi dà da pensare e da ragionare. Queste due entità così distanti si sono sempre incontrate in quella strada che portava da casa all’oratorio. Ed entrambe parlano di pallone, di pomeriggi di noia e della rivelazione di quanto potesse essere lontano quel mondo dal nostro concetto di Dio.

Adesso quindi arriva un Revelations che non è quello che potrebbe sembrare. Proprio come il mio vecchio amico catechista.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...