La banalità del male di Hannah Arendt

Pubblicato: 27 febbraio 2015 in Libri

Il libro della Arendt mi ha lasciato moltissimi dubbi. E questo è positivo. È però sempre più chiaro quando il teorema del singolo pazzo al potere sia una semplificazione assolutoria che ha tanto tranquillizzato l’occidente – almeno quello europeo per quanto ci riguarda.

L’olocausto è stato frutto di un degrado delle idee e, quindi della morale condivisa, che ha scatenato un tecnicismo legalista tanto banale quanto criminale.

Seppur i responsabili possano essere enumerati, il ruolo della intera società europea, nelle sue mille sfaccettature, e la venale ragion di stato della pseudofinanza imperante ha fatto di una catastrofe un bieco commercio, dentro il quale anche le vittime sono rimaste invischiate. Perché il crollo morale è stato di tutti e il non fare nulla, neanche nel piccolo delle semplici idee dei singoli, ha aggiunto ogni volta una vittima in più alla lista di Auschwitz.

Seppur consolante sono scettico sull’assoluzione parziale dei regimi fascisti mediterranei, per quel che riguarda il genocidio. Mi piacerebbe dire che in questo sta la natura politica del pensiero mediterraneo, fatto di popoli in eterno migrare e mescolarsi. Ma non vorrei fosse il solito luogo comune dell’italiano buono, sodale di Santa Romana Chiesa, portatrice di messaggi universali di amore, spesso a suon di roghi e mattanze.

Questo libro non serve a comprendere se Eichmann sia o no colpevole. Ma piuttosto a mantenere vive alcune domande in noi. Come si è creato Eichmann nella sua banale adesione alla legge. Cosa è la legge anche nelle nostre tanto acclamate democrazie. E, soprattutto, come si misura costantemente la nostra distanza da Eichmann. Non vorrei un giorno scoprire che, come per il moscerino della frutta, nonostante il tanto diverso sembiante, a differenziarci siano pochissimi fragili geni.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...