Mio padre non ha mai avuto un cane

Pubblicato: 24 ottobre 2013 in Libri

Davide Enia – Mio padre non ha mai avuto un cane – :duepunti – 2010

Oggi é arrivato il piccolo libro di Enia a casa. 56 pagine finite in un fiat.
È il terzo scritto di questo autore che leggo. Ed ancora una volta l’ho finito con la stessa domanda in mente. Ma Davidù, come minchia é che mi conosce? Sì, mi conosce. Perché racconta cose che io ho visto e che io ho fatto.
Il mio cane immaginario. Non si chiamava Nerone. Era Buck. Avrei dato il suo peso in oro, per farlo diventare reale. Ed era bello grosso. Si era incarnato in una strana automobile di plastica viola, che tenevo al guinzaglio con un laccio del panificio Graziano.
Il battone… Il battone! Mi sono arrizzate le carni a vedere stampata quella parola, sul foglio di carta. Il battone sulla balata di marmo della classe enorme del Capuana. Io ero un campione.
Ed il morto a terra. Il ’92. I due pacchetti di figurine la domenica, al tabacchi di via Ammiraglio Rizzo. Le mani di pietra di mio padre, che me le alzò tre volte solamente in tutta la mia vita, per fortuna. Il giorno che s’asciucaro a Falcone. La ragazza a capo Gallo. La pomice. Il tuffo dallo scoglio di Gerruso. La Trimmutura. Le bombe del ’43 e mio padre sfollato. Il mercato nero di Don Filippo Culu Nivuru. L’anello d’oro a serpente di mio nonno finito in pasta, carne e pane nero. La bicicletta che ci andavano in due. Mio padre e mio nonno all’Extrabar. E le caramelle frizzanti al Pinguino. Gli scanazzati a scuola e zitto ‘ca pigghi u rriestu. Assicutare fimmine in via Libertá. E i voi reci liri pi scinniri? E se poi ti calcolavano non sapevi che dirci. I falchi che fermavano dalle parti del giardino inglese. Il botto che s’asciucò Borsellino.
Si questo mi conosce. Non so come, ma é così. Ed ho fatto male a leggere queste cose. Perché mentre leggo, da parte della Palermo che ho in qualche modo abbandonato, mi arrivano due belle timpulate.
Anche “io mi sfioro le guance e le sento infuocate”. E mi ripeto. “Non. Devo. Piangere.”
E poi piango.

Annunci
commenti
  1. Barbara Buoso ha detto:

    Bellissimo..

  2. […] Mio padre non ha mai avuto un cane […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...