Somewhere in my wasted years

Pubblicato: 12 ottobre 2013 in Extra

[…] Vidi un giovane pastore rotolarsi, soffocato, convulso, stravolto in viso, cui un greve serpente nero penzolava dalla bocca.

[…] La mia mano tirò con forza il serpente, tirava e tirava invano! Non riusciva a strappare il serpente dalle fauci. Allora un grido mi sfuggì dalla bocca: “Mordi! Mordi! Staccagli il capo! Mordi!”, così gridò da dentro di me: il mio orrore, il mio odio, il mio schifo, la mia pietà, tutto quanto in me buono o cattivo gridava da dentro di me, fuso in un sol grido.
[…] Giacché era una visione e una previsione: che cosa vidi allora per similitudine? E chi è colui che un giorno non potrà non venire? Chi è il pastore, cui il serpente strisciò in tal modo entro le fauci? Chi è l’uomo, cui le più grevi e le più nere fra le cose strisceranno nelle fauci?
Il pastore, poi, morse così come gli consigliava il mio grido: e morse bene! Lontano da sé sputò la testa del serpente; e balzò in piedi.
Non più pastore, non più uomo, un trasformato, un circonfuso di luce, che rideva! Mai prima al mondo aveva riso un uomo, come lui rise!”

(Friedrich Wilhelm NietzscheCosì parlò Zarathustra. Da Eterno Ritorno su Wikipedia)

From the coast of gold, across the seven seas, 
I’m travelling on, far and wide, 
But now it seems, I’m just a stranger to myself, 
And all the things I sometimes do, it isn’t me but someone else. 

I close my eyes, and think of home, 
Another city goes by, in the night, 
Ain’t it funny how it is, you never miss it til it’s gone away, 
And my heart is lying there and will be til my dying day. 

So understand 
Don’t waste your time always searching for those wasted years, 
Face up…make your stand, 
And realise you’re living in the golden years. 

Too much time on my hands, I got you on my mind, 
Can’t ease this pain, so easily, 
When you can’t find the words to say, it’s hard to make it through another day, 
And it makes me wanna cry, and throw my hands up to the sky. 

So understand 
Don’t waste your time always searching for those wasted years, 
Face up…make your stand, 
And realise you’re living in the golden years. 

(Iron Maiden
, Wasted years. Da Somewhere in Time)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...