Nani e gnomi a Flatland: parte seconda

Pubblicato: 9 ottobre 2013 in Palindromi
I little people erano in agitazione. Il bosco vibrava di strani presagi di bufera, mentre la piccola carovana avanzava spedita risalendo la vallata. Gli gnomi erano usciti precipitosamente dalle loro case nel bosco e guardavano la scena, con qualche preoccupazione. Oarf, aveva già notato la stranezza di quel gruppetto di nani. Il primo della fila era il consigliere militare di Darin. Un pezzo troppo grosso per arrivare sin li per nulla. La faccenda doveva essere importante. 
Dopo circa mezz’ora, il gruppetto era sulla spianata, davanti alla cittadella. Solo Voignar avanzò verso Oarf e la piccola guarnigione.
“Voignar! Cosa vi spinge fin qui, mio caro.”
“Oarf, non mi vorrai tenere qui a prendere umido! Lo sai che abbiamo una certa età.”
Oarf scosse la testa e lo scortò nella piccola casa verde muschio.
“Attento alla testa Voignar, abbiamo tetti bassi qui”
“Non sono così cresciuto Oarf. Come sta il tuo capo?”
“Bastargre sta bene. Anche troppo. Darin?”
“Magnificamente… bene. Oarf, sai da quanto tempo siamo in guerra?”
“Più o meno. Centotre anni, otto mesi, sei giorni e un paio di ore”
Voignar sorrise livido – “più o meno è così. E noi nani siamo stanchi. Quando abbiamo iniziato eravamo tantissimi. Miriadi di nani. Adesso siamo rimasti un centinaio. E pure vecchi decrepiti, Oarf”
“Beh! Non è che a noi gnomi sia andata tanto meglio Voignar. Ma noi abbiamo ragione e dobbiamo ristabilire…”
“… Cosa Oarf, cosa? Cosa pensi sia necessario ristabilire! Hai… avete una qualche idea dicosa realmente volete? Due mesi fa il gran consiglio si è riunito, perché vogliamo mettere fine al conflitto. Vogliamo accettare le vostre richieste!”
Oarf, deglutì un sorso di sidro – “bene!”
“Bene? Sei sicuro? Non ti chiedi che diavolo abbiamo fatto in questi due mesi? O il sidro ti ha bruciato il cervello?”
Oarf lo guardò perplesso.
“Sono due mesi che i nostri storici, archivisti, archeologi, giornalisti e sacerdoti stanno cercando il documento, che dica perché diavolo ci stiamo scannando. Ma non si trova niente. Nulla. Per questo sono arrivato sin qui. Perchè o vi date una mossa voi, o con i nostri popoli ci facciamo una figura da elfo.”
Oarf mandò giù dell’altro sidro. Poi si passò una mano sulla fronte sudata – “Bastrargre è tre mesi che ha nominato 35 saggi per lo stesso motivo.” – “deglutì a vuoto questa volta – “…speravo in voi onestamente!”
Voignar guardò sconsolato fuori dalla finestra i suoi, in fila a prendere freddo e pioggia – “Oarf, ma che stiamo combinando. Abbiamo litigato per più di un secolo. Ci siamo scannati con tutti i mezzi. E se non ci fosse neanche, il motivo? Ti rendi conto? E smettila con quel sidro… Maledizione!”
Oarf posò il bicchiere sul tavolo di quercia grezza e indicò la foresta fuori dalla finestra. “Il motivo c’è Voignar ed è il bosco. Volevamo entrambi il possesso del bosco. Ma poi il terreno è franato, gli incendi l’hanno devastato. E per paura delle nostre e vostre trappole abbiamo spostato le case su queste spianate deserte. Noi e voi eravamo del bosco. Ora ci passiamo dentro terrorizzati. E questo lo sai anche tu. Chi vince deve andare nel bosco, nel terrore del buio. Una volta era vita per noi. Adesso è ignoto. Ora se vuoi torna da Darin e svelagli l’arcano. Oppure stai zitto e completiamo l’eccidio… Sidro?”.
Dalla spianata Oarf e gli altri li videro andare via lemmi lemmi in fila indiana. Che io sappia ad oggi nessun avvistamento di nani e di gnomi è stato più registrato in queste lande. Letta e Alfano sembrano alti, ma somigliano molto a Oarf e Voignar, magari con i tacchi. Tra altri vent’anni io spero ancora di esserci, nano o gnomo che sia.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...